Sono Già Cliente

Se hai già un account, effettua il login con le tue credenziali


Password dimenticata?

Sei un nuovo Cliente?
Registrati Ora

Creando un account potrai effettuare l'acquisto e accedere ad altri servizi

Registrati

Kit Trattamento completo per Impianti RAC - RESTORING TREATMENT (KIT ULTRA) - Blister con 4 Cartucce + AdattatorI 1/4 SAE e 5/16 SAE più flessibile - confezione n° 20 pezzi


Kit Trattamento completo per Impianti RAC - RESTORING TREATMENT (KIT ULTRA) - Blister con 4 Cartucce + AdattatorI 1/4 SAE e 5/16 SAE più flessibile - confezione n° 20 pezzi - Foto 1
Kit Trattamento completo per Impianti RAC - RESTORING TREATMENT (KIT ULTRA) - Blister con 4 Cartucce + AdattatorI 1/4 SAE e 5/16 SAE più flessibile - confezione n° 20 pezzi - Foto 2
Kit Trattamento completo per Impianti RAC - RESTORING TREATMENT (KIT ULTRA) - Blister con 4 Cartucce + AdattatorI 1/4 SAE e 5/16 SAE più flessibile - confezione n° 20 pezzi - Foto 3
Ordina online il prodotto
Prezzo
€ 573.90 / Conf.
Iva Esclusa
€ 700.16 / Conf.
Iva Inclusa
Preventivi per grandi quantità
(minimo 10 pz)
Devi acquistare grandi quantità?
Contattaci per quotazioni personalizzate.
image
image
image
image
image
image
image
image
Condividi:

Soluzioni Chimiche nel rispetto dell'ambiente per Sistemi Condizionamento e Refrigerazione

Gli addetti alla manutenzione degli impianti di Refrigerazione e Condizionamento spesso affrontano il solo problema delle perdite di gas refrigerante senza approfondire il motivo per il quale queste avvengano.

Va spiegato prima di tutto che in un qualsiasi impianto di refrigerazione o condizionamento il compressore, che è lubrificato da uno specifico olio, comprime un gas refrigerante, che sottoposto a tale azione si surriscalda.

Successivamente, il gas refrigerante surriscaldato passa all’interno di un condensatore che lo raffredda parzialmente fino a trasformarlo in un refrigerante allo stato liquido; un successivo filtro disidratatore sottrae l’umidità contenuta, per passare successivamente attraverso una valvola che lo fa espandere all’interno di un evaporatore trasformandolo nuovamente in un gas refrigerante a stato gassoso per effetto dell’espansione molto freddo.

Durante questi processi avvengono diverse reazioni chimiche, il gas refrigerante e l’olio tendono a decomporsi, liberando umidità e acidi di natura alogena e organica.

Dopo molte ore di lavoro dell’impianto il filtro disidratatore si satura e l’umidità comincia a circolare liberamente nell’impianto andando a combinarsi con il fluoro contenuto nei gas refrigeranti producendo acidità che compromette in maniera irreversibile molte delle componenti del sistema portando a una lenta ma costante corrosione delle componenti dell’impianto con conseguenti ed inevitabili perdite di gas refrigerante e soprattutto la potenziale bruciatura del compressore.

Le perdite di gas refrigerante causano un calo della pressione di lavoro dell’impianto, con conseguente maggior stress del sistema e inevitabile perdita di prestazioni; inoltre, una percentuale compresa tra 8% e il 15% del volume dell’olio contenuto all’interno del compressore viene trascinato dal gas refrigerante per tutto l’impianto e tenderà nel tempo a depositarsi (“oil-fouling”) ed accumularsi soprattutto all’interno del condensatore e dell’evaporatore, abbassando di fatto il corretto livello di olio nel compressore e compromettendo le performance di tutto l’impianto (farà meno freddo e/o meno caldo).

Nei nostri laboratori abbiamo sviluppato una procedura che è composta da 4 specifici additivi che, utilizzati in una sequenza precisa, eliminano le conseguenze di queste azioni/reazioni preservando l’impianto di refrigerazione o condizionamento da tutti i problemi inerenti alle perdite di gas refrigerante ed al crollo delle prestazioni.

STEP#1 Consiste nell’inserimento a impianto acceso di un primo additivo chiamato No- Acid Ultra che ha lo scopo di ripristinare il valore corretto di Ph dell’olio.

STEP #2 Dopo aver atteso almeno 5 minuti dall’inserimento di No-Acid Ultra bisogna provvedere all’inserimento di un secondo additivo chiamato Super-Dry Ultra. Questo additivo ha lo scopo di eliminare tutta l’umidità circolante nell’impianto andando ad inglobare dentro le proprie molecole le molecole di acqua che non sono più trattenute dal filtro disidratatore saturo di umidità.

STEP #3 Dopo aver atteso altri 6 minuti bisogna procedere all’inserimento del terzo additivo chiamato Cool-Shot Ultra che ha lo scopo di rimuovere tutti i depositi di olio che si sono accumulati nell’impianto più specificamente all’interno del condensatore e dell’evaporatore che andranno a ricongiungersi con l’olio già additivato con No-Acid Ultra e Super-Dry Ultra. A questo punto all’interno dell’impianto avremo distaccato completamente tutti i residui di olio e avremo ripristinato il corretto livello all’interno del compressore.

SEP #4 Dopo aver atteso almeno 20 minuti, possiamo procedere all’inserimento del quarto additivo Extreme Ultra. Questo additivo riparerà tutte le micro perdite di gas refrigerante che erano state causate dagli acidi che si erano formati nell’olio.

 

Accedi o Registrati per scaricare

Scheda Tecnica Accedi o Registrati per scaricare
Scheda Sicurezza Accedi o Registrati per scaricare

Altri Formati